GIUGNO_LE NEWS

 

I VINI VALPOLICELLA CONQUISTANO LA CRITICA DEI DECANTER WORLD WINE AWARDS 2018

Doc Valpolicella in pole nella classifica dei Decanter World Wine Awards 2018. La critica del più importante concorso enologico del mondo, infatti, ha assegnato complessivamente ai vini della denominazione 165 medaglie. Tra queste spiccano la medaglia “Platinum- Best in Show” conferito all’Amarone della Valpolicella 2015 di Cadis (97 punti) e 4 “Platinum” attribuite a Villa Canestrari per l’Amarone della Valpolicella Riserva 2011 di (97 punti), Zeni per l’Amarone della Valpolicella Barriques (97 punti) e Vigne Alte 2013 (97 punti) e Rocca Sveva per il Valpolicella Ripasso Superiore 2013 (97 punti). E se i cinque massimi riconoscimenti garantiscono ai vini della Valpolicella il primato regionale nel concorso, le altre 160 medaglie delle categorie “Gold”, “Silver” e “Bronze” hanno premiato tutte le declinazioni dei vini del territorio, dal Valpolicella al Recioto, migliorando la performance dell’anno scorso che si era fermata a 111 riconoscimenti.

“Un numero così elevato di riconoscimenti tra realtà tanto diverse fra loro, fa comprendere come la qualità in Valpolicella sia assolutamente trasversale - spiega Olga Bussinello, direttore del Consorzio Vini Valpolicella -. Il lavoro del territorio e della filiera è sempre più orientato a migliorare costantemente i vini, per posizionarsi ai massimi livelli sui mercati, consolidando così il successo della denominazione. Tutto questo - conclude il direttore - è un grande incentivo per l’attività del Consorzio impegnato costantemente nella promozione della qualità in sinergia con le aziende del territorio”.

A febbraio scorso, i vini della Doc Valpolicella sono stati protagonisti anche del Gran Premio Internazionale del Vino “MUNDUS VINI”, con 70 medaglie conquistate e l’Amarone della Valpolicella che ha fatto la parte del leone.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

giugno18 1

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

3 appr

OCM VINO: BUONE NOTIZIE?

Nonostante il bando per la promozione dei Paesi Terzi 2018-2019 non sia ancora stato pubblicato, stando ai rumors, la Commissione Ue sembrerebbe aver re-interpretato la sua precedente posizione (almeno fino alla fine della programmazione dell’Ocm attuale, che scade nel 2020). Quindi, un’impresa che si è vista finanziare negli ultimi 3 anni un progetto in Usa, per esempio, può ripresentare un progetto di promozione nello stesso mercato, dando così più efficacia alla sua azione.
Un chiarimento importante, che farà probabilmente slittare ancora un po’ in avanti le scadenze. Facilmente, non sarà più il 25 giugno quella ultima per presentare le domande al Ministero delle Politiche Agricole.

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 4 att

RECORD NEL 2017 PER L’EXPORT AGROALIMENTARE UE:

VINO SNODO CHIAVE

Il 2017 si è chiuso con un altro record per l’agroalimentare europeo: gli scambi nel settore hanno toccato i 255 miliardi di euro, considerando che 138 miliardi sono di export (7 miliardi in più sul 2016, pari al +5,1%) e 117 miliardi sono importazioni (5 miliardi in più sul 2016, il +4,5%). A renderlo noto, la relazione annuale della Commissione Europa. Il vino, grande protagonista delle esportazioni della Ue verso Stati Uniti, Cina, Svizzera, Russia e Giappone, destinazioni principali dei prodotti europei, che, da soli, rappresentano il 40% dell’export totale: le esportazioni hanno registrato inoltre una crescita dell’11,7% sul 2016, con il vino che ha rappresentato da solo il 9% dei prodotti esportati.